Hai mai pensato di scrivere un libro?

Hai mai pensato di scrivere un libro?

Ho chiesto a moltissime persone se avessero mai pensato a scrivere un libro, e quasi tutte dopo alcune riflessioni, mi hanno risposto di si. La domanda successiva per ciascuno è stata: ma alla fine lo hai scritto? Tranne rarissime eccezioni legate a motivi di studio e di lavoro, la risposta è stata no. Un no che trasudava malinconia e pentimento: le scuse addotte sono state tra le più disparate, ma quelle più utilizzate coincidevano con la mancanza di fantasia, la mancanza di tempo, la paura delle critiche altrui e qualche volta, forse più in franchezza, la pigrizia.

Tuttavia ripensando a quanto il web è in grado di offrirci, credo che tutte quelle persone che avrebbero voluto scrivere e che poi non lo hanno più fatto, abbiamo semplicemente fatto un errore e sprecato un’occasione. Grazie ad internet è possibile scrivere utilizzando un blog senza spendere un solo euro, oppure utilizzando Facebook o altri social network, che possono metterci in contatto diretto con altre persone che condividono i nostri stessi interessi.

Scrivere un libro

Possiamo documentarci in men che non si dica e scrivere così storie più reali, verosimili e credibili; possiamo avere un riscontro immediato di quello che abbiamo scritto ed ascoltare consigli e suggerimenti lasciati dai nostri lettori, che criticando il nostro lavoro, accrescono i nostri elaborati di un notevole valore aggiunto. E tutto questo semplicemente facendo ciò che avremmo sempre voluto fare, senza alcuno sforzo.

Se anche tu, fai parte di tutte quelle persone a cui sarebbe piaciuto scrivere un libro, ma non lo hai mai fatto, questa è la volta buona per rimboccarti le maniche e iniziare a farlo. Anch’io nel mio piccolo cercherò di spronarti e questo post ne è la prova. Benvenuto sul blog di un aspirante scrittore.

2 commenti

Cosa ne pensi
  • Io non sono mai stato particolarmente appassionato alla scrittura… leggo, da sempre, ci sono stati periodi della mia vita durante i quali ho letto molto e in altri, invece, poco o niente. Ora, così di punto in bianco, ho iniziato a scrivere e devo dire che concludere un capitolo, un paragrafo o anche un semplice capoverso risulta davvero molto appagante. Si vedrà per quanto durerà! Spero che la voglia non mi abbandoni prima di aver terminato una sorta di romanzo, o pseudo tale. Probabilmente è una delle cose più soddifacenti che possa esserci per un essere umano, che sia appassionato o meno.

    • Ciao Valerio e benvenuto.
      Spero proprio che la tua passione si traduca in qualche buon libro allora! E quindi come dicono spesso gli americani, keep up the good work e in bocca al lupo!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Copyright © 2014-2018 - Carlo Armanni owner Aspirante Scrittore | Cookie - Policy /Privacy