Consigli su come scrivere il tuo primo ebook

Consigli per il primo ebook

Chi inizia a scrivere dovrebbe sin da subito porsi dei limiti fisiologici, per quanto riguarda la prima storia, l’ebook di esordio. Se stai pensando di scrivere un romanzo di oltre 200.000 parole, come opera prima, forse dovresti riconsiderare alcuni aspetti che potrebbero esserti di aiuto nell’immediato futuro.

Prima di tutto dovresti considerare il fatto che essendo alle prime armi, la mancanza di esperienza, potrebbe giocarti brutti scherzi; detto ciò, indossa i panni di un tuo ipotetico lettore: saresti interessato al racconto? Vorresti leggerlo? Lo acquisteresti?

 Consigli per il tuo primo ebook

Quando ho espresso ad alcuni amici scrittori, l’interesse nell’iniziare a scrivere,  il mio entusiasmo su storie e idee brillanti da raccontare, è stato subito frenato: «all’inizio non strafare». Riflettendo su alcuni consigli in effetti, la possibile carriera di un aspirante scrittore potrebbe risultare molto più agevolata e ben distribuita.

Di seguito ti elenco tre dei consigli più interessanti che ho ricevuto, e che magari potremmo discutere insieme.

  1. Poche parole: per il tuo primo racconto, non servono decine e decine di migliaia di parole. Cerca di rimanere tra le 30.000 e le 50.000 e pubblica il tuo ebook su Amazon, dove questa lunghezza a prezzi contenuti, è particolarmente apprezzata.
  2. Mantieni la trama lineare e semplice: ricorda stiamo parlando della tua prima opera, evita di perderti in voli pindarici, intrecci e decine di personaggi principali. Scegli un solo personaggio principale, narra una trama semplice e cronologicamente lineare, senza rischiare di perderti nella tua stessa storia.
  3. Usa un tono personale e un linguaggio semplice: stai narrando una tua storia, cerca di essere il più naturale possibile e cerca di entrare in sintonia con il lettore, facendolo immergere lentamente nel tuo mondo e ricorda che non ti ha mai letto prima. Utilizza un linguaggio curato, ma semplice.

Anch’io nel mio piccolo, sto cercando di sfruttare il più possibile questi consigli; tuttavia a volte non è facile riuscire a rispettare gli intenti, soprattutto quelli dell’ultimo punto. Inoltre è bene ricordare che questi consigli, sono particolarmente indicati per quanto attiene al tuo primo ebook.

In qualità di aspirante scrittore, attendo le tue considerazioni in merito… e se hai qualche altro consiglio, rendimi pure partecipe!

4 commenti

Cosa ne pensi
  • Trenta o cinquantamila parole non le ho mai scritte in tutta la vita… Non si potrebbe iniziare da qualcosa di più “corto”?

    • No dai! Proprio da poco hai festeggiato i 40 post sul tuo blog… solo con quelli avrai superato abbondantemente le 15.000… direi che sei su un’ottima strada 😉

  • I primi due consigli, in particolare, sono azzeccati… ma io sono logorroica e, purtroppo, non riesco a pensare in termini di brevità: racconti e romanzi brevi sono le mie croci. Però ho deciso di seguirli e mi sto impegnando per tenere a freno la mia naturale tendenza alle trame complicate e alle storie affollate di personaggi 🙂

    • Ciao Sam,
      meno male, fortunatamente non sono solo ad avere questo “problema” 😉 … si in effetti anche io fatico molto a tenere a freno gli intrecci e il numero dei personaggi, soprattutto considerato il fatto che mi piacerebbe approcciare la scrittura di brevi ebook, al massimo 80/90 pagine… spero che con il tempo e la pratica tutto riesca molto più facile!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Copyright © 2014-2018 - Carlo Armanni owner Aspirante Scrittore | Cookie - Policy /Privacy